STAIRWAY TO FUTURE…

Standard

Costruire il proprio futuro lavorativo possiamo paragonarlo a preparare una vacanza…

Ovviamente ognuno la organizzerà come meglio crede e a diversi livelli:

  • Ci sono persone che prendono uno zaino, una tenda, qualche vestito e partono a piedi per 7 giorni.
  • Ci sono persone che per organizzare una vacanza al mare 7 giorni iniziano con i preparativi un anno prima.

In ogni caso dobbiamo porci delle domande di base (a volte a livello inconscio) che ci guideranno nella scelta e poi preparazione della vacanza…

Le domande potrebbero essere le seguenti:

  1. Dove voglio andare? Mare – Montagna – Italia – Estero…?
  2. Con chi voglio andare? Ed eventualmente, dove vogliono andare gli altri?
  3. Quanti giorni o settimane voglio stare via?
  4. In che periodo posso-voglio andare? Che possibilità economiche ho?

Direi che queste sono le domande di base su cui poi impostare la successiva preparazione (operativa) della vacanza.

 

Per capire che strada professionale intraprendere nella vita, le domande di base potrebbero essere simili, forse di più complessa risposta…

Ecco che iniziamo a parlare di OBIETTIVO PROFESSIONALE!

L’obiettivo professionale è la meta lavorativa che in un certo periodo di tempo si vuole raggiungere.

sintesi-obiettivo-professionale

 

E’ la classica domanda che gli adulti fanno ai bambini: “Cosa vuoi fare da grande?” Risposta? Il pompiere! (Chissà come mai il 90% dei bambini da piccoli vogliono fare il pompiere)

In realtà questa domanda si ripresenta con cadenza più o meno regolare quando si è alle scuole elementari, alle scuole medie, alle scuole superiori, a volte all’Università e a volte ci si domanda “cosa voglio fare da grande?” quando si è superato da poco i trent’anni.

Definire questo obiettivo direi che  è un aspetto fondamentale per rendere chiara la via da percorrere e la meta da raggiungere e non rischiare di ritrovarsi insoddisfatti professionalmente.

Non sarà di certo cosa facile, infatti, come riportato in un altro articolo del sito, sono molti gli ostacoli che mi si presenteranno o eventi che non posso controllare e soprattutto nessuno può prevedere il futuro. Se a questo aggiungiamo che viviamo in una società complessa e attualmente precaria, ciò risulta ancora più difficile.

L’obiettivo professionale è una somma di vari aspetti della persona e del contesto che possiamo riassumere in questa tabella

 

OBIETTIVO PROFESSIONALE (cosa voglio)
Caratteristiche interne Caratteristiche esterne modificabili Caratteristiche esterne non modificabili
– Conoscenze che possiedo

– Conoscenze che dovrei possedere

– Abilità che possiedo

– Abilità che dovrei possedere

– Motivazioni attuali e future

– Il mio carattere, valori

– Emozioni

– Obiettivi breve, medio, lungo termine

– Situazione famigliare personale

– Situazione economica personale

– Dove abito

– Possesso patente

– Mercato del lavoro

– Settori economici presenti nella zona in cui abito

– Opportunità lavorative della zona in cui abito

– Eventi o problemi non prevedibili

 

Quindi quando ho capito qual’è il mio obiettivo dovrò chiedermi:

  • Che conoscenze possiedo e che conoscenze dovrei possedere per raggiungerlo?
  • Che abilità possiedo e che abilità dovrei possedere per raggiungerlo?
  • Che competenze (abilità + conoscenze) possiedo e che competenze dovrei possedere per raggiungerlo?
  • Per quale motivo vorrei fare questa cosa?
  • Il mio carattere e i miei valori corrispondono con ciò che voglio raggiungere?
  • Abito in un luogo che mi permette di raggiungere il mio obiettivo?
  • Ci sono sbocchi professionali per ciò che voglio fare?
  • Che obiettivi mi do nel breve e medio termine?

FIRMA DIGITALE

Annunci